Non ci sono spettacoli legati a questo evento.

Le Stagioni di Ieri e Oggi
Le Stagioni di Ieri e Oggi
Musica e Parole

60 min

Genere: Musica

Lingua: Italiano

60 min

Genere: Musica

Lingua: Italiano

Le quattro stagioni fra musica e cambiamenti climatici

Ensemble «LaBarocca di Milano»
LE STAGIONI DI IERI E DI OGGI

Conversazione-concerto a cura di
Ruben Jais | direttore d’orchestra
Giacomo Grassi | funzionario scientifico della Commissione Europea presso il Joint Research Centre, Ispra
- vincitore del «Bologna Award 2020» per la sostenibilità, autore di rapporti dell'IPCC (Intergovernmental Panel on Climate Change), revisore esperto degli inventari dei gas serra per conto delle Nazioni Unite.

Antonio Vivaldi (1678–1741)
Le Quattro Stagioni – Da «Il cimento dell’armonia e dell’inventione»
Concerto n. 1 in mi maggiore, "La primavera", RV 269
Concerto n. 2 in sol minore, "L'estate", RV 315
Concerto n. 3 in fa maggiore, "L'autunno", RV 293
Concerto n. 4 in fa minore, "L'inverno", RV 297

Un affascinante dialogo a due voci fra arte e scienza è il tema del secondo appuntamento. Vivaldi visse e musicò le sue Stagioni all’inizio del Settecento raccontandone le virtù (gli zefiri, il canto degli uccelli, i balli e i canti autunnali favoriti dall’ebbrezza del vino) e i dolori (il freddo pungente dell’inverno, lo stuolo furioso di mosche mosconi durante l’estate, il timore per lo scoppio di un temporale in primavera). Di queste “Stagioni” universalmente note parlerà il Maestro Jais in intreccio con Giacomo Grassi, brillantissimo ricercatore e grande esperto degli inventari dei gas serra, colpevoli dei cambiamenti climatici che ci investono.
Se Vivaldi vivesse oggi, le sue Stagioni sarebbero molto diverse da quelle che conosciamo.

Non ci sono spettacoli legati a questo evento.
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.